Un’ora al giorno di adorazione cambia il mondo intero!

foto da pixabay

Santa Teresa di Calcutta, ci ricordava sempre che l’adorazione quotidiana ci aiuta ad amare Gesù e i fratelli ancora più intimamente e ad avere un’attenzione per i poveri.

 Riporto una testimonianza della grande Madre Teresa di Calcutta, sugli effetti dell’adorazione Eucaristica nell’Ora Santa. E’ uno scritto che oltre ad essere letto con attenzione andrebbe divulgato:

“Nel 1973, quando abbiamo iniziato la nostra Ora Santa quotidiana, la nostra congregazione ha iniziato a crescere e a fiorire… Nella nostra comunità in genere facevamo l’adorazione una volta a settimana per un’ora; poi nel 1973 abbiamo deciso di dedicare all’adorazione un’ora quotidiana. Il lavoro che ci aspetta è enorme. Le case che abbiamo per i poveri malati e moribondi sono gremite ovunque. Dal momento in cui abbiamo iniziato ad avere un’ora di adorazione al giorno, però, l’amore per Gesù è diventato più intimo nel nostro cuore, l’affetto tra noi più comprensivo e quello per i poveri si è riempito di compassione, e così è raddoppiato il numero di vocazioni. Dio ci ha benedette con molte vocazioni meravigliose. L’ora che dedichiamo al nostro colloquio quotidiano con Dio è la parte più preziosa di tutta la giornata”.

Adorare Gesù ogni giorno

Gesù aspetta la nostra visita, ci chiama per nome e non vede l’ora di stare in stretto contatto con la nostra anima. Ho letto una testimonianza di un autore cattolico, si chiama Claudio De Castro, il quale racconta la sua esperienza di adorazione davanti al tabernacolo.

Parla a Gesù con queste parole e le ispirazioni arrivano proprio davanti il Tabernacolo:

“Sono qui, Gesù”, Gli dico sorridendo. E Gli chiedo perdono per averlo abbandonato. All’improvviso sperimento come dei pezzetti di cielo. Una gioia interiore, spirituale, che fa traboccare l’anima. L’avete mai sperimentata?

Egli sa che mi piace scrivere, e all’improvviso piovono idee e parole. Tiro fuori dalla tasca carta e penna: “Piano, Gesù, non riesco a scrivere tanto velocemente”. E sorrido. Ho scritto molti dei miei libri così, davanti al tabernacolo, alla dolce presenza di Gesù.

Gentile lettore, non lasciare solo Gesù. E quando andrai a trovarlo, per favore digli “Claudio ti manda i suoi saluti”. Sai già che adoro sorprenderlo.

Dio vi benedica!

Anche noi possiamo parlare a Gesù come ha fatto questo autore cattolico, anche noi possiamo lasciarci travolgere dalla presenza viva e vera del Tabernacolo, lasciarci ispirare, fare compagnia al Figlio di Dio. L’adorazione quotidiana sono convinta che cambierà il mondo. Che aspettiamo allora? D’altronde questo mondo sta andando a rotoli …. E solo Gesù può cambiare ogni cosa, dal male in bene.

Leggi di più:  Preghiera per le persone avverse

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna