Vittorio Sgarbi “Il Presepe in Vaticano è insignificante e vuole solo modernizzare”

fonte foto Libero Quotidiano.it

Intervista al famoso critico d’arte sul presepe del Vaticano realizzato dagli artigiani di Castelli in Abruzzo.

Qual è il suo parere in merito al presepe del Vaticano, realizzato dagli artigiani di castelli in Abruzzo?

Ho molta ammirazione per i lavori di Castelli ma questo presepe sembra una caricatura non ha nulla a che fare con una grande civiltà artistica che in Vaticano è rappresentata nel modo più alto e chi fa Ceramica Castelli non può pensare che il disegnatore che ha inventato delle forme da scafandri o da astronauti, possa corrispondere all’idea del presepe.

 Alcuni hanno detto che quel tipo di presepe “particolare” abbia comunque un significato …

Non vedo nessun significato se non una specie di volontà di volere modernizzare un tema che più è fuori dal tempo e senza tempo, meglio è.

 Come dovrebbe essere un vero presepe per rappresentare la religione cattolica?

Come i dipinti di Botticelli, di Caravaggio, di Perugino, ci sono tante opere conservate ai musei vaticani. D’altra parte come dovrebbe essere secondo lei una Madonna moderna? La Madonna è sempre la stessa non è che una la inventa in bikini o la vede come un’astronauta! Anche Cristo è sempre Cristo non lo si può immaginare come un Cowboy.

 Servizio di Rita Sberna

 

 

 

Leggi di più:  Motore aereo in panne durante il decollo, il Pilota ai passeggeri: "Pregate un ave Maria"