“Abbiamo bisogno di Te , fai sentire la Tua voce nel cuore di tutti gli uomini “

Chiamati ad un banchetto dal Padre.

Posso paragonare il regno di DIO ad un padre che ha molti figli , egli decide un giorno di chiamare a se’ molti di loro, alcuni si presentano col vestito nuovo, puliti e profumati non hanno bisogno altro che se non lavarsi le mani prima di sedere a tavola, altri si presentano puliti si, ma col vestito un po’ logoro, questi il padre li farà passare prima dal guardaroba, gli cambierà il vestito , gli farà lavare le mani , poi siederà a tavola insieme agli altri, arriveranno anche altri fratelli, che colti dalla chiamata improvvisa, non hanno fatto in tempo a lavarsi e quindi ad essere pronti per l’invito, ma ci sono andati comunque , perché chiamati dal padre, anche questi passeranno prima a farsi una doccia ,poi a indossare il vestito nuovo quindi al banchetto insieme agli altri , il padre nota subito che a tavola ci sono dei posti vuoti, e si domanda come mai alcuni dei suoi figli non abbiano accettato l’invito, sono quelli che vedendosi così sporchi, hanno rinunciato all’invito…. e non si sono presentati!!!
Padre! Manda i Tuoi servi a chiamare quei figli che hanno perso la speranza! Fai in modo che capiscano che non c’è vita fuori, lontano da Te, prima che imbocchino la via del non ritorno o Padre! Oggi si leva un grido dal cuore di ogni figlio che ama, come Tu ci hai insegnato, ti preghiamo Padre fai presto! Non ci lasciare ancora col fiato sospeso , noi siamo deboli Padre , abbiamo bisogno di Te , fai sentire la Tua voce nel cuore di tutti gli uomini , soprattutto a chi ha il “ potere “ , a coloro che possono far cambiare le sorti dell’umanità intera! Concedi ancora o Padre, del tempo qui sulla nostra terra, perché noi tutti vogliamo vivere e vogliamo farlo per godere ancora le meraviglie che Tu hai creato, rendici umili Padre, rendici capaci di riconoscere la nostra sporcizia, per poterci lavare e indossare per tempo il vestito della festa.

Leggi di più:  De André: guida a un ascolto non ideologico

Paolo Colonna