“Abbiamo bisogno di Te , fai sentire la Tua voce nel cuore di tutti gli uomini “

Chiamati ad un banchetto dal Padre.

Posso paragonare il regno di DIO ad un padre che ha molti figli , egli decide un giorno di chiamare a se’ molti di loro, alcuni si presentano col vestito nuovo, puliti e profumati non hanno bisogno altro che se non lavarsi le mani prima di sedere a tavola, altri si presentano puliti si, ma col vestito un po’ logoro, questi il padre li farà passare prima dal guardaroba, gli cambierà il vestito , gli farà lavare le mani , poi siederà a tavola insieme agli altri, arriveranno anche altri fratelli, che colti dalla chiamata improvvisa, non hanno fatto in tempo a lavarsi e quindi ad essere pronti per l’invito, ma ci sono andati comunque , perché chiamati dal padre, anche questi passeranno prima a farsi una doccia ,poi a indossare il vestito nuovo quindi al banchetto insieme agli altri , il padre nota subito che a tavola ci sono dei posti vuoti, e si domanda come mai alcuni dei suoi figli non abbiano accettato l’invito, sono quelli che vedendosi così sporchi, hanno rinunciato all’invito…. e non si sono presentati!!!
Padre! Manda i Tuoi servi a chiamare quei figli che hanno perso la speranza! Fai in modo che capiscano che non c’è vita fuori, lontano da Te, prima che imbocchino la via del non ritorno o Padre! Oggi si leva un grido dal cuore di ogni figlio che ama, come Tu ci hai insegnato, ti preghiamo Padre fai presto! Non ci lasciare ancora col fiato sospeso , noi siamo deboli Padre , abbiamo bisogno di Te , fai sentire la Tua voce nel cuore di tutti gli uomini , soprattutto a chi ha il “ potere “ , a coloro che possono far cambiare le sorti dell’umanità intera! Concedi ancora o Padre, del tempo qui sulla nostra terra, perché noi tutti vogliamo vivere e vogliamo farlo per godere ancora le meraviglie che Tu hai creato, rendici umili Padre, rendici capaci di riconoscere la nostra sporcizia, per poterci lavare e indossare per tempo il vestito della festa.

Leggi di più:  Papa Francesco: Giuseppe, uomo discreto

Paolo Colonna

Articolo precedenteScintilla di luce della Parola
Articolo successivoScintilla di luce della Parola
Paolo Colonna nato a Vernole in provincia di Lecce (Puglia) nel 1957 elettricista in pensione da poco più di un anno. Accolito istituito nel Dicembre del 2006, dopo un percorso di tre anni presso il seminario di Lecce, attualmente collabora con il parroco della propria parrocchia, ogni domenica si reca in casa di 8-10 ammalati per portare loro la S.S Eucarestia. Sposato da più di 40 anni, ha due figli e tre nipoti. Nel tempo libero si occupa coltivando un piccolo orto e facendo sculture in legno di ulivo, ogni tanto deve mettere per iscritto quello che il cuore gli suggerisce. Infatti, su Cristiani Today cura la rubrica “Preghiere” mettendo per iscritto la preghiera del cuore.