Adriano VI: Abbiate compassione del Papa

Introduzione

Adriano VI e il Papa

La storia della chiesa è millenaria, per cui è ragionevole parlare non solo dei Pontefici contemporanei da noi tutti così tanto amati, ma è dignitoso e doveroso dare spazio e luce anche a quei Pontefici che il mondo non ricorda o addirittura proprio non conosce.

E’ bene ricordare che in tempi passati la chiesa ha avuto anti Papi, ma anche dei Pontefici santi che nel loro tempo corrente si sono contraddistinti per la loro santità e per la loro grande bontà del cuore.

Adrian Florenszoon, questo nome è sconosciuto anche per i teologi moderni, eppure il Cardinale fu Governatore della Spagna, eletto Papa il 9 Geannaio 1522.

Come dicevo alte storie e alto tempo lontanissimo dal nostro, eppure i sentimenti cristiani erano gli stessi, nella carità e nell’amore.

Adriano VI si accorse che tutti volevano andare dal Papa per conoscerlo, per toccarlo e cosa più sgradita di tutte, per chiedere favori e lavoro.

Il Papa disse questa parola che poi passò alla storia:

“ Il Papa dovrebbe essere compatito e non invidiato,

E’ l’uomo più solo al mondo.

Tutti vanno dal Papa, ma il Papa da chi va ?

Tutti vogliono parlare al Papa, ma il Papa con chi parla dei Suoi problemi ? “

Leggi di più:  Paolo VI E quell’annuncio per salvare Aldo Moro