Alessandro VII: La Somma bellezza di Dio

Alessandro VII: La Somma bellezza di Dio

Dio è la Somma bellezza di tutto.

Solo in Dio può nascere il germe unico e Universale di quella bellezza che ispira da sempre le grandi opere, che abbelliscono il mondo, rendendolo per sempre un luogo migliore.

Le grandi opere che l’uomo compie in questo mondo, hanno solo una provenienza, ed è il Paradiso.

Poiché dal Cuore di Dio, nasce da sempre tutta a bellezza che vive nel mondo e nell’universo stesso, in quanto Dio è la bellezza iniziale e finale per tutti gli uomini del mondo, anche per il Papa.

L’idea di Papa Alessandro VII° era chiara, far diventare Piazza san Pietro il luogo più bello e più confortevole al mondo.

Infondo come dargli torto,chi va in San Pietro, lo fa per andare a pregare sulle tombe dei Papi, e il Papa da sempre è il Vicario di Gesù sulla terra, quindi essendo il Suo diretto Vicario, quella Piazza doveva essere assolutamente manifestazione di bellezza spirituale e materiale.

Nell’idea a dir poco meravigliosa di Vittorio Ottoboni, Papa Alessandro VII°, c’era l’accoglienza ai pellegrini, e al come riuscire a rendere spettacolare la loro prima visione di Piazza san Pierto.

Quando un turista si fosse affacciato in san Pietro, doveva sentirsi avvolto, coccolato, abbracciato dai 790 colonnati di Piazza san Pietro, ideati ed ardentemente voluti da Alessandro VII, poi realizzati materialmente da Gian Lorenzo Bernini.

Questa abbraccio era per dare l’idea del calore umano e di benvenuto a chiunque in futuro si fosse recato in Piazza san Pietro.

Questa era l’idea iniziale del Papa, rendere quella piazza quanto più familiare ai fedeli di tutto il mondo, e quagli stessi fedeli donargli un abbraccio che li avrebbe preparati all’incontro con Dio.

Leggi di più:  Il Primo viaggio all’estero di un Papa: Paolo VI