Avi Schiffmann, 17 anni, rifiuta 8 milioni di dollari per il sito di tracciamento Covid

Foto di Free-Photos da Pixabay

Avi Schiffmann vive a Washington, è giovanissimo ha 17 anni ma nonostante la sua età in erba, ha avuto l’intelligenza da intellettuale nel saper creare un sito di tracciamento della Pandemia Covid 19, si chiama ncov2019.live ed è semplicissimo e oramai noto in tutto il mondo.

Tutti i dati ufficiali sui contagiati, i morti e gli ammalati sono a disposizione di tutti. Il suo sito conta 30 milioni di visitatori giornalieri, ed è sempre in continuo aggiornamento.

Il giovane è stato intervistato da Bloomberg, ed ha raccontato la difficoltà che ha incontrato nel raccogliere i dati soprattutto dai siti governativi di paesi come la Cina, ha anche raccontato che per rendere il suo sito attendibile …. la sua vita è diventata molto impegnativa, non dorme nè giorno e nè notte.

“In futuro, mi auguro che la pressione di rendere disponibile uno strumento come questo ricada sull’Organizzazione mondiale della sanità – ha dichiarato – la responsabilità non dovrebbe ricadere su un ragazzo a caso e mi pare ovvio che la gente voglia essere informata sulle statistiche”. (Ibid)

La cosa più incredibile è che il ragazzo ha rifiutato tutte le offerte ricevute in denaro, compreso 8 milioni di dollari. Ha lasciato la possibilità a chi vuole di lasciare un’offerta.

Ma la cosa più stravolgente non sono la quantità di soldi che ha rifiutato ma la motivazione che ha dato: «Avrei potuto già andare in pensione, ma non voglio ritirarmi a 17 anni. Spero di ispirare i miei coetanei a trovare vie per essere di aiuto agli altri».

Leggi di più:  Niente inginocchiatoi e Comunione sulle mani. La messa "Covid-free"