“Come Satana Corrompe la Società” – Massoneria e Messaggi subliminali

“Come Satana Corrompe la Società” - Massoneria e Messaggi subliminali

“Come Satana Corrompe la Società” - Massoneria e Messaggi subliminali

Annalisa Colzi è una donna sposata, studia da tanti anni i fenomeni televisivi e pubblicitari, per smascherare le torbide finalità che si celano dietro.
Nel 2009 ha scritto un libro “Come satana corrompe la società”.
Tiene conferenze sui messaggi subliminali e quello che riguarda l’occultismo, in tutta Italia.
E’ stata più volte a Medjugorje.

Annalisa, quando e come si sviluppa in te, l’interesse per questo tema?
Dopo la mia conversione avvenuta nel 1991, ho sentito il bisogno di cercare di capire, come il maligno oggi, cerca di rovinare soprattutto i giovani. Così, ho iniziato ad interessarmi a questo tema, anche se per un periodo lasciai perdere.
Mi sono dedicata molto di più alla preghiera, sentivo interiormente il bisogno di approfondire la preghiera.
Poi, tra il 2005-2006, ho di nuovo sentito dentro di me, il bisogno di capire come il maligno agisce, perché lui agisce sempre. Ma in ogni periodo storico, lui ha un suo modo di agire, per portare via le anime.
Così è nato il libro “Come satana corrompe la società”. Ho voluto parlare dell’azione ordinaria del maligno, cioè come satana agisce tutti i giorni nel nostro quotidiano.
Ho fatto delle scoperte io stessa, perché mentre scrivevo, avevo tra le mani, tutto quello che mi faceva capire, che dovevo continuare su questa strada; capire come il mondo dei media agisce, per cambiare la mentalità.

Satana, agisce in maniera indisturbata, perché nessuno crede alla sua esistenza?
Oggi, trovo molta difficoltà nelle parrocchie. Purtroppo noi cattolici stessi, abbiamo adombrato la figura di Lucifero, Satana, l’inferno. Si preferisce non parlarne, si ha paura. Lui, agisce benissimo. Mai come oggi, ha un azione terribile sull’essere umano.

Leggi di più:  Il Genocidio del Rwanda profetizzato dalla Madonna di Kibeho: il racconto di chi è sopravvissuto!

A proposito di mass media, puoi farci qualche esempio di programmi televisivi che sviluppano, l’inquietudine nei giovani?
Per esempio, in questi ultimi anni, c’è un bombardamento da parte di programmi in cui viene sponsorizzato il sesso e sappiamo benissimo che satana, sin da quando siamo stati bambini, desidera ottenere la verginità, soprattutto nei giovani.
Quasi tutti i programmi televisivi, si basano sui doppi sensi, sulle parolacce e sul nudo.
Ultimamente in un programma televisivo, che tutti i giovani amano guardare, è stato fatto uno scheck, in cui veniva sponsorizzata la “bontà della droga”, come se la droga fosse la cosa più buona del mondo parlando di: eroina, cocaina ect.
Questa trasmissione televisiva con questo scheck ha dato un messaggio chiaro a tutti i giovani che in quel momento seguono il programma: “Puoi prendere la droga perché è una cosa buona”.
Oltre ai programmi televisivi, bisogna fare attenzione alla pubblicità. La pubblicità viene creata da appositi psicologi, ai quali viene chiesto di far arrivare nelle case, un messaggio ben preciso e non sempre riguarda il prodotto da vendere. Infatti, nelle pubblicità, si trova spesso il messaggio di: sesso, libertinaggio e potere.
C’è una nota marca di auto, in cui il protagonista della pubblicità, dice una frase ben precisa: “Il lusso è un diritto”.
Questo fa capire che siamo fuori strada. Un’altra cosa da fare attenzione sono i documentari.
Io ho visto un documentario in cui si diceva che l’autoerotismo non è una cosa buona, ma buonissima da fare, perché ci fa capire quali sono le nostre zone erogene, quando un giorno avremo la ragazza o il ragazzo.
In una pubblicità che veniva trasmessa un po’ di anni fa, di una nota marca, veniva usata una musica di sottofondo che non era altro che una musica satanica, usata nelle messe nere.

Leggi di più:  Diana Basile: “La prima miracolata a Medjugorje”