DIVES IN MISERICORDIA SAN GIOVANNI PAOLO II

DIVES IN MISERICORDIA SAN GIOVANNI PAOLO II°

E’ da poco terminato il Giubileo della Misericordia, indetto da Papa Francesco.

Carità, pietà, chiesa in uscita e attenzione ai più poveri e ai più bisognosi di questo mondo, queste sono state le linee guida che ci ha indicato il Sommo Pontefice.

Ma facciamo un passo indietro, e aprendo l’album dei ricordi più cari, scopriamo che il 30 Novembre 1980, a due anni a due mesi di distanza della Sua elezione a Sommo Pontefice, Giovanni Paolo II° diede alle stampe la Sua seconda Enciclica, la:

“ DIVES IN MISERICORDIA “

Che a suo dire, era quella che lui considerava la più importante, il Suo testamento spirituale.

Il Papa era ben cosciente di quale grande potere avesse sulle persone la devozione alla Divina Misericordia, e come Gesù Cristo agisce dolcemente nel cuore e nelle anime di tutti gli esseri umani, che hanno il coraggio di Aprire anzi spalancare le porte a Cristo.

Questa Enciclica, invitava la gente a seguire seriamente la causa di Cristo, e a mettere in pratica nel quotidiano la gioia del Vangelo.

Padre Figlio e Spirito Santo, il mondo contemporaneo ha solo bisogno di queste tre cose, in altre parole di farsi il Segno della santa Croce di Gesù Cristo ogni giorno, andando alla santa messa.

l’infinita misericordia di Dio è una legge divina, ed è in grado di rischiarare il cuore dell’uomo, e di riportarlo dall’ombra delle tenebre, alla luce di Dio.

La Redenzione dell’uomo passa tutta attraverso la Sua misericordia, e qui torna alla mente la prima Enciclica pubblicata il 4 Marzo 1980 da San Giovanni Paolo II°, la:

Leggi di più:  Entra in chiesa col cane guida e la suora li caccia fuori. Papa Francesco li riceve in Vaticano