E IL VERBO SI FECE CARNE

Donna della Tenerezza infinita, scelta dal Cielo, perché il tuo grembo accogliesse il Verbo.

Donna dagli Occhi di Madre, che porta nel cuore la gioia del suo amore davanti all’Eterno Creatore.

Donna del “Si”, vero e totale, cresciuta tra la luce della Sacra Scrittura.

Donna sempre Umile, che accarezza il Figlio di Dio contemplando il mistero del Vangelo.

Donna Audace, che si inginocchia davanti alla Crocifissione del Figlio Gesù, senza dare spazio all’odio e al rancore.

Donna Madre, che ti lasci asciugare le amare lacrime da una tomba vuota che diventa il Giardino della Vita.

Tutto tace; nel Silenzio Divino tu Maria trovi l’abbraccio del Cristo tuo Figlio.

L’aurora della Pasqua scandisce, nella sua misericordia, tra il canto degli Angeli  e dei Santi l’Eterna Gloria.

Maria Madre del Verbo, Maria Madre dell’Eterno ci apre con la sua dolcezza la porta del Cielo.

Maria tu sei Madre dei nostri cuori.

  Don Jumbo

 

 

Leggi di più:  Che fioretti si possono fare durante il tempo di Avvento e con che modalità?