Facebook si scusa per la rimozione dell’immagine di Gesù crocifisso

#Facebook ha rilasciato le sue scuse, ad un università cattolica, per aver tolto l’immagine che l’istituto aveva pubblicato, la quale ritraeva Gesù crocifisso.

L’annuncio e l’immagine presentavano la Croce di San Damiano, ed era stata pubblicata  dalla Franciscan University of Steubenville su Facebook venerdì, ma è stata successivamente rimossa perché l’immagine è stata contrassegnata dal social come “scioccante, sensazionale o eccessivamente violenta”.

Il post faceva parte della campagna pubblicitaria dell’università per promuovere i suoi programmi di teologia online .

L’università ha decretato la rimozione in un post sul blog , dicendo: “La croce di San Damiano, Gesù in gloria, regnante dal suo trono cruciforme, questo è ciò che i monitor di Facebook considerano eccessivamente violento, sensazionale e scioccante, e in effetti la crocifissione di Cristo è proprio così: è l’azione più sensazionale della storia: l’uomo ha giustiziato il suo Dio “.

Mercoledì, un portavoce di Facebook si è scusato per la rimozione e ha riconosciuto che l’immagine “non viola le nostre politiche pubblicitarie”. Il gigante dei social media ha dichiarato che la pubblicità è stata ufficialmente approvata lunedì.

Non è la prima volta che dei post “cristiani e cattolici” subiscano questo tipo di ingiustizie e credo che non sarà nemmeno l’ultimo episodio. D’altronde i cristiani da 2000 anni, danno fastidio!

Rita Sberna

Leggi di più:  Nel silenzio, il coronavirus fa vittime e contagi nelle carceri