Il ministro dell’Irlanda del Nord riceverà nuovi poteri per imporre l’aborto

foto da pixabay
I parlamentari hanno votato con 431 voti contro 89, la  scorsa settimana, per approvare nuovi regolamenti che daranno al segretario dell’Irlanda del Nord nuovi poteri, per imporre un accesso esteso all’aborto in Irlanda del Nord.

La votazione è avvenuta la scorsa settimana, in seguito a un dibattito sui regolamenti in cui diversi parlamentari hanno irritato il  segretario dell’Irlanda del Nord, Brandon Lewis, per essersi dato ai nuovi poteri.

I parlamentari hanno espresso preoccupazione durante un dibattito tenutosi presso il primo comitato legislativo delegato.

Il regolamento darà al Segretario dell’Irlanda del Nord nuovi poteri , consentendogli di costringere Stormont ad espandere l’accesso all’aborto in tutta l’Irlanda del Nord attraverso la messa in servizio di servizi di aborto. I nuovi poteri consentiranno a Brandon Lewis di dirigere il Primo Ministro, il Vice Primo Ministro, un Ministro dell’Irlanda del Nord, un dipartimento dell’Irlanda del Nord, il Consiglio regionale per la salute e l’assistenza sociale e l’Agenzia regionale per la sanità pubblica e il benessere sociale.

Nel dibattito diuna settimana fa, Miriam Cates, parlamentare di Penistone e Stocksbridge, ha sottolineato  che il popolo dell’Irlanda del Nord non vuole che l’aborto venga imposto alla regione da Westminster.

“L’aborto è una questione devoluta è l’unica base legale o morale per l’intervento del governo del Regno Unito nel 2019 era che a quel tempo non c’era un’Assemblea dell’Irlanda del Nord in seduta. Come tutti sappiamo, non è più così, e  L’Assemblea si è dimostrata perfettamente competente nello sviluppo della propria legislazione.”

“Non c’è più alcuna giustificazione per il governo del Regno Unito per far rispettare i regolamenti. Andare avanti, come stiamo facendo oggi, è una violazione dell’accordo di Belfast e indebolisce la fiducia e il rispetto su cui si fonda la devolution …. [T] he Northern L’Assemblea irlandese si oppone ai regolamenti. Quando il popolo dell’Irlanda del Nord è stato consultato sui regolamenti lo scorso anno, l’ 80%  li ha respinti “.

“Un regime di aborto senza restrizioni”

Ha continuato  descrivendo come il governo del Regno Unito ha scelto di imporre un regime di aborto all’Irlanda del Nord che va ben oltre l’attuale legislazione sull’aborto in Inghilterra, Galles e Scozia, dicendo: “[Queste] misure vanno oltre gli equivalenti della Gran Bretagna. regime che è abbastanza illimitato e, credo, non sicuro. A differenza di Inghilterra e Galles, non ci sarà alcun obbligo per due medici di certificare e l’aborto sarà regolarmente disponibile presso gli ambulatori del medico di base piuttosto che solo in luoghi ristretti. Anche se apprezzo il governo requisito di salvaguardia, i regolamenti potrebbero consentire l’aborto selettivo in base al sesso per impostazione predefinita, in quanto consentono l’aborto per qualsiasi motivo fino a 12 settimane di gestazione “.

Leggi di più:  Padre Bruno de Cristofaro, il sacerdote messo alla gogna per aver paragonato l’aborto all’olocausto