In Nuova Zelanda dopo un aborto spontaneo si hanno 3 giorni di congedo per lutto

Un modo per riconoscere la sofferenza e il dolore e come la Nuova Zelanda anche l’India regala un congedo a chi sperimenta un aborto spontaneo.

Un aborto spontaneo è un vero e proprio lutto che provoca sofferenza e bisogna “rielaborarlo” per poterlo superare. L’aborto non è una malattia ma la perdita di una persona che in qualche modo ha fatto parte di te.

Proprio per tale ragionamento, la Nuova Zelanda è uno dei primi paesi al mondo ad approvare una legge che prevede un congedo retribuito per le lavoratrici che sperimentano un aborto spontaneo. I deputati hanno approvato all’unanimità la misura sul diritto ai tre giorni di congedo per lutto e Ginny Andersen, deputata laburista promotrice della legge, ha precisato che solo l’India prevede sei settimane di congedo dopo un aborto spontaneo.

In Parlamento la deputata Andersen ha dichiarato: “Spero che saremo tra i primi, ma non tra gli ultimi, e che altri Paesi cominceranno a legiferare per un sistema di congedi più umano ed equo, che riconosca le sofferenza e il dolore successivi ad aborti spontanei e morte alla nascita”.

La differenza con il nostro paese italiano è che in Italia, l’aborto prima dei 180 giorni è trattato come una “malattia” mentre dopo il 180° giorno è equiparato al parto per cui viene dato il congedo come quello di maternità.

Leggi di più:  La fede le ha permesso di salvarsi dal cancro e di dire NO all’aborto
Articolo precedenteIl jihadismo in Africa
Articolo successivo«Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?»
Avatar
Rita Sberna (Presidente)è nata nel 1989 a Catania. Nel 2012 ha prestato servizio di volontariato presso una radio sancataldese “Radio Amore”, lì nasce la trasmissione da lei condotta “Testimonianze di Fede”.Continua a condurre “Testimonianze di Fede” per la radio web di Don Roberto Fiscer “Radio Fra le note” con sede a Genova e per Cristiani Today in diretta Live.Nel 2014 ha scritto per il settimanale nazionale “Miracoli” e il mensile “Maria”.Nel 2013 esce il suo primo libro “Medjugorje l’amore di Maria” dedicato alla Regina della Pace e nel 2017 con l’associazione Cristiani Today pubblica il suo secondo libro “Il coraggio di aver Fede”. Inoltre su Cristiani Today scrive vari articoli legati alla cristianità e cura la conduzione web dei programmi Testimonianze di Fede e di Cristiani Today live.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.