La chiave per salvare il mondo di oggi è l’adorazione

Adorare Gesù in Spirito e Verità, è questa la missione degli “adoratori”, di ognuno di noi.

La #Madonna a #Medjugorje, in uno dei primi #messaggi delle #apparizioni ha detto “Quando adorate mio Figlio, siete uniti con il mondo intero” basterebbe un pò del nostro tempo quotidiano per unirci a Gesù e al mondo intero.

Suor Emmanuel Maillard di Medjugorje, è una porta voce dei messaggi della Gospa ma anche della preziosità del Santissimo Sacramento, in una delle sue catechesi profonde (in cui eravamo presenti anche noi di Cristiani Today) ha parlato a cuore aperto dell’importanza dell’adorazione eucaristica e dei suoi effetti, definendola la chiave che salverà il mondo.

Suor Emmanuel ci ha ricordato in che modo Gesù si dona a noi, e il figlio di Dio lo fa in 3 modi: attraverso la Parola di Dio, tramite i poveri che sono la presenza di Dio in mezzo a noi, e attraverso la Santa Eucarestia.

Ricevere nel proprio cuore la santa Eucarestia significa che Gesù ci trasforma in Lui, diventiamo dei veri tabernacoli.

Per Dio siamo unici e irripetibili, ed è per questo che la Gospa in un messaggio ha detto “Ognuno di voi è un mondo unico agli occhi del Padre Celeste”. La Madonna ci invita a mettere Gesù al centro della nostra vita, e come ha ribadito Suor Emmanuel, oggi si predica poco, si evangelizza poco!

La Madonna più volte ha esortato i giovani a mettere Gesù al primo posto perchè Gesù è l’unica persona che ci dà la sicurezza.

Dovremmo piuttosto chiederci ogni giorno “Chi c’è al centro della mia vita?”

Gesù Eucaristico sull’altare è vivo e reale, noi lo vediamo in un pezzettino di pane ma Lui è vivo ed è presente spiritualmente. E’ stato molto commovente l’esempio che Suor Emmanuel ha riportato, di una signora di religione islamica, che non sapendo nulla del cattolicesimo, di cosa fosse un’adorazione eucaristica, un giorno entrando in una chiesa vide questo sole con i raggi (cioè il Santissimo esposto) ma vide anche un uomo che per tutto il tempo sull’altare la guardava con amore … quell’uomo era veramente Gesù. La signora poi si è convertita al cattolicesimo, questo è uno dei tanti episodi miracolosi avvenuti nel mondo.

Leggi di più:  La salita al cielo di padre Cristoforo Amanzi, esempio di “Riconciliazione e Pace”

E allora se dovessimo raccontare a qualcuno che cos’è l’adorazione eucaristica, cosa gli diremmo?

E’ semplicemente uno scambio di sguardi, tra noi e Gesù, Lui è pronto ad espanderci grandi tesori, è un fuoco che divora il nostro cuore di amore senza distruggerlo, noi siamo anime peccatrici e se ci avviciniamo a Gesù non è perchè siamo buoni ma perchè vogliamo diventarlo – ha esortato Suor Maillard.

La suora di Medjugorje ha rassicurato i presenti dicendo che a volte capita che d’innanzi al Santissimo si hanno pensieri impuri oaddirittura si sentano bestemmie nella propria mente, ma quello che arriva nell’ora di adorazione non è nostro, non siamo noi a pensarlo ma è il maligno che inferocito vuole scoraggiarci. In quei momenti, chiediamo aiuto a Gesù.

Sarebbe bello realizzare questo desiderio della Madonna “Cari figli, mi piacerebbe che in ogni parrocchia del mondo ci sia una cappella di adorazione perpetua” e come sarebbe bello!

Quando c’è Gesù al centro della nostra vita, non esiste la disperazione o la paura della morte dei nostri cari perchè sappiamo che tutti siamo diretti verso il cielo e che Gesù si prende cura di noi, dei vivi e di coloro che sono passati all’altra vita.

Rita Sberna