Mirari Vos Del Sommo Pontefice Gregorio XVI – 15 Agosto 1832

Mirari Vos Del Sommo Pontefice Gregorio XVI - 15 Agosto 1832

Immaginiamoci oggi che cosa direbbe il Papa delle convivenze moderne, nelle quali oggi i giovani non solo ci restano per anni comodamente seduti, ma quando gli si parla del matrimonio consacrato, a loro viene l’orticaria, si sentono male.

Eppure il grande Gregorio fu molto chiaro nel descrivere l’assoluta importanza dello sposarsi al cospetto di Dio, tutto l’amore e tutta la santità che poi ne consegue.

Ma ai giovani d’oggi interessa vivere in santità ? C’è da chiedersi se nelle famiglie moderne dove nella maggior parte dei casi, non solo si convive soltanto,  ma quasi tutte le coppie sono divorziate, i figli della nostra generazione, come faranno ad avere propositi di santità?

Eppure anche per queste famiglie e per i loro figli il Dio della misericordia resta sempre a braccia aperte, e le porte della chiesa terrena sono sempre spalancate, ma ci vuole forza e coraggio ! Per entrare dentro alla casa di Dio, e chiedere perdono per tutti gli errori commessi.

Ma solo a quel punto, dopo essersi confessati con cuore sincero, il perdono di Dio, cambierà per sempre la loro vita.

Andrea Pagnini

 

Leggi di più:  San Giovanni Paolo II e la preghiera