Negli Stati Uniti una mamma va in prigione per aver fatto battezzare la figlia

I genitori della bimba si sono lasciati nel febbraio 2014, dopo sei mesi di relazione e la piccolina sarebbe stata affidata al padre che ne ha richiesto la piena custodia.

La madre della piccola, Kendra Stocks è ora reclusa nel carcere di Mecklenburg per aver fatto battezzare clandestinamente la figlia nell’agosto 2016, il giorno dopo che un giudice di Mecklenburg aveva affidato al padre la piena custodia della bambina, “includendo specificatamente le decisioni relative alla religione”.

Il padre della bimba, Paul Schaaf ha saputo del Battesimo della figlia quando la Stocks ha postato su Facebook delle fotografie della cerimonia, e si è rivolto al tribunale.

Nel marzo scorso, il giudice Sean Smith ha ritenuto la Stocks colpevole di non aver avvertito Schaaf della cerimonia. La donna ha fatto ricorso, ma nei giorni scorsi la condanna originaria a 10 giorni di prigione è stata solo ridotta a 7.

Il legale della Stocks, Nadia Margherio, ha detto al giudice Smith che la donna non ha violato l’ordine perché entrambi i genitori avevano concordato di far battezzare la bambina e l’ordine del giudice non includeva “una chiara direttiva” che richiedeva che un genitore notificasse all’altro un eventuale Battesimo.

Rita Sberna

 

Leggi di più:  La pubblicità del Buondì Motta, prima uccide la mamma e poi il papà