‘Padre Pio mi ha salvato la vita due volte ed oggi sono un laico consacrato’

‘Padre Pio mi ha salvato la vita due volte ed oggi sono un laico consacrato’

Ci descrivi San Michele Arcangelo?
Posso dirvi che è alto 2.30, il suo corpo era in trasparenza, era luminosissimo, ed i suoi capelli erano ricci di color dorato, i suoi occhi sembravano un cristallo. La sua voce era stupenda, sembrava melodiosa.

Sei stato miracolato due volte, ti sei mai chiesto il perché? Cosa vuole Dio da un giovane ragazzo come te?
Da bambino non riuscivo a darmi una spiegazione per tutto ciò che mi era successo, ma grazie a quest’esperienze e queste grazie che il Signore mi ha concesso, sono cresciuto spiritualmente.
Ringrazio anche Dio per avermi dato una madre che sin da bambino mi ha nutrito con l’amore del Signore, mi ha sempre parlato di Gesù e di Padre Pio.
Sin da piccolino ho nutrito sempre questo particolare affetto per Padre Pio, ricordo che alle scuole elementari dicevo ai miei compagni “da grande voglio diventare come Padre Pio”.
Oggi sono un laico consacrato, ho scelto di vivere rispettando i voti di povertà, castità ed obbedienza ma vivendo nel mondo non in un ordine religioso.
Quest’esperienza mi ha insegnato soprattutto ad annunciare la gioia e l’amore di Dio.

Che messaggio vuoi dare ai giovani?
Vorrei dire a tutti i giovani che soffrono, di non perdere la speranza perchè anche quando i medici danno sentenze di morte e la medicina non arriva a risolvere certi mali, Dio può tutto e quando meno ce l’aspettiamo il Signore viene a donarci grazie e benedizioni.

Servizio di Rita Sberna

Leggi di più:  Vittorio Aparo “A Medjugorje ho trovato la Fede”

1 commento

  1. Bisogna avere fede e vivere nella speranza del Signore le vie del SIGNORE sono infiniti grazie a Padre Pio di avere aiutato questo giovane.

Comments are closed.