Papa Francesco: Ci sono Cattolici che disprezzano gli altri, e questa non è fede

Stamattina all’udienza generale in Aula Paolo VI, Papa Francesco ha saluto tutti i pellegrini giunti da varie parti del mondo, tra cui dalla Francia e dalla Spagna. Li ha esortati dicendo di essere pieni di amore e di misericordia verso tutti.

Il Papa ha fatto un omelia centrata sul peccatore e sulla misericordia che deve riversare verso i suoi fratelli.

”Gesù – ha ribadito il Papa – non ha fondato una ‎chiesa composta da persone buone e giuste, ma da peccatori e da deboli che hanno ‎sperimentato la misericordia di Dio e cercano di vivere la sua volontà, attraverso ‎i sentieri della loro vita quotidiana. Quindi la missione primaria e fondamentale ‎della Chiesa è quella di essere un ospedale da campo, e un luogo di guarigione, di ‎misericordia e di perdono e di essere la fonte di speranza per tutti i sofferenti, i ‎disperati, i poveri, i peccatori, e gli scartati”.

“Il perdono dei nostri peccati che riceviamo come dono dell’amore misericordioso di Cristo – è l’esortazione del Papa – sia per noi fonte di speranza e motivo per essere misericordiosi per gli altri”.

Prima di concludere l’udienza, l’ultma attenzione del Papa è stata per i malati, i giovani, gli sposi novelli giunti da tutte le parti del mondo e alle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida. A quest’ ultime ha rivolto testuali parole: “Care sorelle, siate sempre gioiose, anche rumorose, e testimoniate dappertutto la bellezza della vostra consacrazione a Dio e al Vangelo”.

Rita Sberna

Leggi di più:  Papa Francesco "L'amore è il criterio con cui verremo giudicati"