Parigi, al posto della Madonna arrivano i gatti. Questa è la decisione della Sindaca

Foto di Pexels da Pixabay

Il 15 agosto è la festa dell’Assunzione, forse dovremmo dire che “era” un tempo la festa dell’Assunzione, visto ciò che la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha deciso: sostituire all’Assunzione la “festa dei gatti”. Evidentemente a Parigi i gatti sono più importanti della Madre di Dio.

Questa decisione è un ulteriore mossa anticattolica, ma a denunciare questa decisione è stato il sito web Fdsouche.com, protagonista in passato di numerose battaglie.

Se andate sul sito ufficiale del comune di Parigi, potete leggere un annuncio, il quale dice che i funzionari comunali quel giorno non lavoreranno perchè c’è la “fête des chats“, la giornata dei gatti appunto, nessuna traccia della festa dell’Assunta.

Ma la signora sindaca non è la prima volta che esprime il suo odio per il cattolicesimo, già nel 2017, la signora Hidalgo proibì i tradizionali mercatini natalizi, perchè secondo lei la vendità delle statuette rappresentanti la Natività e il culto cristiano, non erano adeguati all’arteria parigina.

Infatti da allora il presepe parigino è stato abolito.

La signora sindaca è a favore della rimozione dei simboli cristiani, ed ha invece una certa simpatia per l‘Islam.

L’Hotel de Ville, infatti, apre periodicamente per le celebrazioni del credo maomettano. Nelle sale del comune la signora sindaca, tutti gli anni, organizza una festa dedicata alla fine del Ramadan, con il Rettore della grande moschea di Parigi. In quel caso tutto va bene se si tratta di Maometto!

Leggi di più:  L'ostetrica che ha fatto nascere 7642 bambini, ospite a Sanremo