Prendere con i guanti l’Eucarestia è come gettarlo nell’immondizia. Parla un’esorcista!

A parlare è don Gino Oliosi che si è concesso ad un’intervista di Bruno Volpe

“Non apprezzo il fatto che il sacerdote dovrà dare la comunione ai fedeli con i guanti. E’ la mano del sacerdote e non il guanto, consacrata per dare la comunione. Corriamo il serio rischio di banalizzare il mistero. Inoltre, dopo la comunione bisogna purificare la patena e tutti gli oggetti sacri. Se i frammenti dell’ostia rimangono sul guanto, che poi va distrutto, che cosa facciamo distruggiamo nell’immondizia il Corpo di Cristo?”.

“Ho sempre detto in sessanta anni di vita pastorale e sacramentale che è molto meglio amministrare il sacramento sulla lingua e non sulla mano. E non è un problema formale ma sacramentale. Da esorcista ricordo che il demonio odia l’eucarestia e la attacca in ogni modo, vuole deriderla. Mi sembra che questo sia un momento degli assalti del maligno al sacramento che è il centro della vita cristiana”.

Sugli ultimi attacchi a Benedetto XVI, l’esorcista dice:

“Benedetto XVI ha dato fastidio da Papa regnante a certi ambienti legati alla massoneria o poteri forti e infastidisce oggi da emerito. Contro di lui vi è sempre stato forte pregiudizio ed ostilità perché ha sempre ricercato la Verità nel mondo ammalato di relativismo etico e culturale”.

 

Leggi di più:  Un ginecologo francese dice : l'aborto è un omicidio!