San Giovanni Paolo II Bacia la terra

San Giovanni Paolo II° Bacia la terra

Abbiamo ancora negli occhi Giovanni Paolo II che scende dall’aereo papale, saluta la folla, e come primo gesto che compie in uno straniero, è quello del baciare la terra.

Un gesto semplice, umile, molto francescano, un gesto che di per se, era così potente e imponente da lasciare senza parole qualsiasi capo di stato e qualsiasi persone lontana da Dio.

Il Papa può fare cose straordinarie, e baciare la terra è un gesto d’amore infinito verso tutte le popolazioni che abitavano in quei luoghi.

Baciare la terra che ti ospita è anche un segno di grandissimo rispetto sia per le autorità del luogo che lo stavano ospitando, che per il popolo che lo attendeva con amore.

Ogni viaggio che San Giovanni Paolo II° effettuava nel mondo, aveva sempre un marchio impresso, e quel marchio era Lui Pontefice della Chiesa Cattolica Universale, che baciava la terra e faceva il segno della croce, per poterla benedire e porla da subito nelle mani del Signore.

Tutto corrispondeva al bene per Lui, non c’era nulla che non si potesse fare per amore nel Nome di Dio, anche baciare il Creato, e la terra è parte integrante dello stesso Creato.

Questo bellissimo gesto, era anche un modo per Consacrare quella terra al Sacratissimo Cuore di Gesù Cristo, ma infondo il Papa, è chiamato da Dio anche per fare questo, per poter dare una degna Consacrazione alla terra nella quale era ospite.

San Francesco d’Assisi disse :

E le cose semplici, sono le più vere

Leggi di più:  Papa Francesco-Semi di speranza