Ti vuoi liberare dalla superbia? Recita queste Litanie

pixabay

Chiediamo il dono dell’umiltà affinchè la superbia sparisca dal nostro cuore

L’umiltà è quella virtù che ci avvicina di più a Gesù e Maria. Sappiamo bene che loro erano e sono “Miti e umili di cuore”. Così devono essere i cristiani! Invece la superbia è tutto il contrario dell’umiltà: il non sentirsi al centro dell’attenzione, il pensare sempre che gli altri pensino male di noi ecc … sono atteggiamenti di superbia e vanagloria.

Infatti, per eliminare la superbia bisogna chiedere aiuto a Gesù che tutto può, esistono delle bellissime Litanie per chiedere l’umiltà che possiamo recitare tutti.

Queste Litanie sono state scritte dal cardinale Rafael Merry de Val (1865-1930), Segretario di Stato per Papa Pio X, attraverso di esse chiediamo a Nostro Signore di riempire i nostri cuori e le nostre anime di tanta umiltà, infatti come leggiamo nella Lettera di San Giacomo “Dio resiste ai superbi; agli umili invece dà la sua grazia”. (Giacomo 4:6) e come leggiamo anche nel Vangelo di Matteo: “Imparate da me, che sono mite e umile di cuore” (Matteo 11:29).

Riportiamo di seguito le Litanie dell’Umiltà da recitare in qualsiasi momento della giornata

O Gesù! mite ed umile di cuore! Esaudiscimi.

Dal desiderio di essere stimato – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere amato – Liberami, Gesù,

Dal desiderio di essere decantato – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere onorato – Liberami Gesù.

Dal desiderio di essere lodato – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere preferito agli altri – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere consultato – Liberami, Gesù,

Dal desiderio di essere approvato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere umiliato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere disprezzato – Liberami, Gesù.

Dal timore di soffrire ripulse – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere calunniato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere dimenticato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere preso in ridicolo – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere ingiuriato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere sospettato – Liberami Gesù.

Che gli altri siano amati più di me – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri siano stimati più di me – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano crescere nell’opinione del mondo e che io possa diminuire – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere impiegati ed io messo in disparte – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere lodati ed io, non curato – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere preferiti a me in ogni cosa – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere più santi di me, purché io divenga santo in quanto posso – Gesù dammi la grazia di desiderarlo!

L’augurio è che queste Litanie dell’Umiltà ci possano accompagnare con più facilità verso la via della santità.

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

Articolo precedenteTutto inizia dall’Amore
Articolo successivoTestimonianza vocazionale di don Antonio Mattatelli
Rita Sberna (Presidente)è nata nel 1989 a Catania. Nel 2012 ha prestato servizio di volontariato presso una radio sancataldese “Radio Amore”, lì nasce la trasmissione da lei condotta “Testimonianze di Fede”.Continua a condurre “Testimonianze di Fede” per la radio web di Don Roberto Fiscer “Radio Fra le note” con sede a Genova e per Cristiani Today in diretta Live.Nel 2014 ha scritto per il settimanale nazionale “Miracoli” e il mensile “Maria”.Nel 2013 esce il suo primo libro “Medjugorje l’amore di Maria” dedicato alla Regina della Pace e nel 2017 con l’associazione Cristiani Today pubblica il suo secondo libro “Il coraggio di aver Fede”. Inoltre su Cristiani Today scrive vari articoli legati alla cristianità e cura la conduzione web dei programmi Testimonianze di Fede e di Cristiani Today live.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here