Un quadro di Gesù sopravvive ad un incendio che ha bruciato una chiesa di 150 anni

Un dipinto di Gesù Cristo è sopravvissuto illeso in un enorme incendio nel Massachusetts che ha bruciato a terra una chiesa storica di 150 anni.

Un fulmine ha colpito il campanile First Baptist Church a Wakefield, mercoledì, riferisce la stazione di informazione WCVB , scatenando un incendio devastante che ha bruciato quasi completamente il tetto della struttura.

Quasi tutto all’interno della chiesa è stato distrutto, ad eccezione di un grande ritratto di Gesù Cristo su uno sfondo blu nuvoloso, che  in qualche modo non è stato toccato dalle fiamme.

“La nostra fede è un dono di speranza e di risurrezione”, ha detto il pastore della Chiesa Normring Bendroth.

“Crediamo che tu possa risorgere dalle ceneri e la gioia arriva al mattino”.

Il Boston Globe ha riferito che i residenti locali che si sono riuniti presso i resti della chiesa del 1872, erano increduli quando hanno visto i lavoratori portare via il dipinto.

Susan Auld, un’ex parrocchiana che si è sposata in quella chiesa, ha rivelato che il dipinto sarà consegnato a un ex parroco della chiesa.

Auld ha detto di aver visto il fuoco consumare la chiesa per oltre quattro ore.

“Quando le finestre erano tutte illuminate – ogni vetrata era illuminata – sembrava che stessimo guardando nell’inferno”, ha dichiarato la donna. “Era solo una vista orribile, terribile.”

I funzionari della Chiesa hanno ringraziato i pompieri per il loro lavoro, e hanno detto che sono grati che nessuno sia rimasto ferito a causa dell’incendio.

“Sappiamo che serviamo un Dio che è specializzato nel ripristinare le fratture e che può portare la bellezza anche dalle ceneri”, si legge in una dichiarazione. “Quindi ci spostiamo verso il futuro con fiducia, speranza e gratitudine.”

Rita Sberna

 

Leggi di più:  Quando la Madonna salvò molte anime dallo tsunami in India