Un uomo che si identifica donna vorrebbe diventare suora

Veniamo a conoscenza di questa storia e situazione assurda riportata nella pagina facebook del Senatore Simone Pillon.

“Quella che vi propongo oggi è la storia del signor Eefje Spreuters, un 46enne Belga di sesso maschile.
Lo stesso, da qualche tempo, afferma di autopercepirsi come donna, e, colto da una crisi mistica, ha chiesto di diventare suora e di entrare in un monastero di suore Clarisse o di suore Trappiste.
Dopo il rifiuto, motivato da evidenti ragioni, ha dichiarato di voler arrivare fino in Vaticano per porre rimedio alla vergognosa ingiustizia cui è stato sottoposto.
Sembra una vicenda umoristica ma la faccenda è tutt’altro che ridicola.
Con la legge Zan che all’art. 1 parifica il sesso all’identità di genere, questo signore avrebbe il pieno diritto di entrare in un convento di suore, e chiunque dovesse opporsi si beccherebbe da 2 a 6 anni di galera per “discriminazione”.
Massimo rispetto per tutti, ma cerchiamo di mantenere un briciolo di buon senso…
#nozan
PS: penso presenterò un migliaio di emendamenti per prevenire questa odiosa suorafobia”.

Leggi di più:  Ilenia Siciliani, da carabiniere a sposa di Cristo