E’ stata trovata una moneta antica nella città vecchia di Gerusalemme e potrebbe essere …

Foto: Tal Rogovski

La moneta antica che è stata trovata nella città di Gerusalemme potrebbe essere stata usata per pagare la tassa del tempio.

Gli archeologi nella Città Vecchia di Gerusalemme hanno scoperto una scatola contenente manufatti tra cui una rara “Moneta di Tiro” d’argento, che, secondo loro, potrebbe essere stata usata dai pellegrini per pagare la tassa del Tempio durante il regno di re Erode.

La moneta ha l’immagine di Melqart, il dio principale della città fenicia di Tiro, impressa su un lato e quella di un’aquila sull’altro, secondo The Times of Israel , secondo il quale la scatola contenente la moneta fu originariamente trovata durante uno scavo negli anni ’80.

La scatola, che è andata perduta, è stata scoperta di recente come parte di un progetto di conservazione presso il Museo della Torre di David, ha riferito il Jerusalem Post .

Il “siclo di Tiro”, di cui sono stati trovati pochissimi finora, è stato utilizzato durante il periodo del Secondo Tempio e prodotto nell’antica città di Tiro dal 125 a.C fino allo scoppio della Grande Rivolta nel 66 dC.

“Sappiamo dai Vangeli che Gesù ha visitato Gerusalemme … e sappiamo che ha parlato con i cambiavalute. Quindi qui abbiamo le prove, le prove archeologiche per le fonti storiche”, ha detto Eilat Lieber, il direttore del museo.

Il complesso della Torre di Davide include il palazzo di Erode dove ebbe luogo il processo a Gesù, secondo la Bibbia.

“La Torre di David è una delle strutture più importanti in Israele, sia in termini di storia che di posizione”, ha affermato il Jerusalem Post citando Yotam Carmel, responsabile della conservazione presso Ken HaTor, la società incaricata del progetto.

“L’ultimo progetto di conservazione della Torre di David è stato realizzato negli anni ’80. Da allora, la cittadella ha un disperato bisogno di conservazione”. Collega le epoche, ha detto Lieber.

“Puoi vedere come il passato, il presente e il futuro sono effettivamente qui alla Torre di David. Durante i lavori per il futuro della cittadella, abbiamo trovato le prove del passato. E possiamo effettivamente saperne di più sul nostro. I cristiani possono vedere come le fonti, i Vangeli, prendono vita qui a Gerusalemme.

“Tutto quello che vogliamo è portare Gerusalemme al mondo, la storia di Gerusalemme, la ricca storia di tutti noi, popolo ebraico, cristiani di tutto il mondo”.

La rara moneta sarà esposta in una nuova e permanente mostra al museo, che dovrebbe riaprire il prossimo anno.

Ovviamente tutto ciò che ha fatto parte materialmente durante la vita di Gesù, diventa oggi un oggetto preziosissimo, davanti al quale, ci si ferma con ammirazione cercando di captarne le immagini, i profumi e gli usi che ne hanno costituito quell’epoca.

Leggi di più:  Luca Ward: Quando ero ragazzo, la Madonna mi è apparsa e mi ha sorriso