Vaticano: nuove linee guida vietano la vendita di reliquie per i futuri santi

Vaticano: nuove linee guida vietano la vendita di reliquie per i futuri santi

ll #Vaticano ha emesso nuove #regole che vietano la #vendita di #reliquie di  futuri #santi, tra cui ciocche di capelli, mani, denti e altre parti del corpo che vengono spesso, venduti a prezzi elevati nelle aste online.

Sabato scorso, la Congregazione per le Cause dei Santi ha emanato delle linee guida che descrivono in che modo le parti del corpo e i resti cremati dei futuri santi devono essere ottenuti, trasferiti e protetti per un’eventuale venerazione.

Le nuove regole oltre a vietare la vendita delle parti del corpo, proibiscono anche l’uso di cimeli nei riti sacrileghi. La chiesa dovrà ovviamente avere il permesso dai familiari sopravvissuti dei candidati alla santità, prima di dissotterrare i loro resti.

I funzionari vaticani hanno detto che le nuove linee guida sono necessarie alla luce di alcune controversie sorte tra i membri della famiglia sopravvissuti ed i funzionari della chiesa, da quando le regole sono state riviste l’ultima volta nel 2007.

Un caso riguarda la battaglia legale sui resti di Fulton Sheen, un arcivescovo americano che era noto per la sua rivoluzionaria predicazione radiofonica e televisiva negli anni ’50 e ’60.

Monsignor Robert Sarno, della Congregazione per le Cause dei Santi del Vaticano, ha affermato che è impossibile prevedere se le nuove linee guida contribuiranno ad evitare la battaglia legale sui resti di Sheen, ed è anche difficile prevedere le difficoltà che potrebbero sorgere durante il santo processo di fabbricazione.

Leggi di più:  Santa Elisabetta del Portogallo “L’angelo della Pace”