Vice parroco di Borgio Verezzi afferma: “Papa Francesco è un eretico da convertire”

Le parole del vice parroco di Borgio Verezzi sono molto forti ed hanno destato clamore e sdegno tra i fedeli. Il vice parroco durante la messa del mattino e della sera ha ribadito per ben due volte che “Papa Francesco è un eretico da convertire”.

A don Ragusa, quest’affermazione è costata molto cara, infatti il vescovo di Albenga-Imperia, monsignor Guglielmo Borghetti lo ha allontanato con urgenza.

L’episodio è avvenuto domenica scorsa, durante la messa di Ognissanti, in presenza di molti fedeli riuniti per la celebrazione domenicale. Il prete si sarebbe riferito a Bergoglio durante l’omelia, citando il tema delle unioni civili.

I fedeli al sentire quelle parole sono rimasti sdegnati e così è stato avvisato il vescovo che al Secolo XIX ha dichiarato:“Nessun sacerdote dovrebbe mai permettersi di pronunciare parole simili contro Papa Francesco. Nei confronti di don Ragusa scatterà un provvedimento disciplinare che limiterà la sua attività e non sarà più vicario parrocchiale di Borgio Verezzi” .

A prendere il posto di don Ragusa sarà Joy Thottamkara, sacerdote che era presente durante la messa, quel giorno: “Avevo ricevuto una valanga di messaggi da parte dei fedeli su quanto era accaduto al mattino ed ero preoccupato che potesse accadere di nuovo. Alcuni fedeli piangevano al telefono, altri mi hanno detto che non sarebbero più venuti in chiesa se celebrava don Ragusa, per questo ero presente” ha spiegato.

Don Ragusa inoltre ha affermato:  “Siete consapevoli della situazione della Chiesa oggi? Il papa ha sbagliato, deve essere convertito”.

 

Leggi di più:  Padre Giulio Albanese: "Al Shabaab? È come finire nelle mani di Boko Haram"