Benedizione per le coppie gay? E’ la proposta dei vescovi austriaci

Foto di gagnonm1993 da Pixabay

E’ stato pubblicato recentemente un libro dal comitato liturgico dell’episcopato austriaco, che propone una benedizione ufficiale per le coppie gay, una pratica che sarebbe contraria alla Chiesa cattolica.

Il testo della commissione presieduta dall’arcivescovo di Salisburgo, Mons. Franz Lackner, include contributi di teologi di lingua tedesca e una sezione liturgica dove vi è scritto come una coppia omosessuale potrebbe essere benedetta in una chiesa, mettendo in evidenza la “fedeltà ed esclusività” della relazione.

Il libro s’intitola “Benedizione delle coppie dello stesso sesso” e uno degli autori principali è P. Ewald Volgger, direttore dell’Istituto di studi liturgici e teologia sacramentale dell’Università privata di Linz. Il sacerdote ha detto al quotidiano di Linz che spera che questa benedizione venga attuata al più presto.

Inoltre afferma: «la dottrina sull’omosessualità è stata discussa in tutta Europa in modo tale che un’apertura non sia solo discutibile ma anche richiesta». «Vi è anche un numero considerevole di vescovi che vorrebbero vedere come l’area della moralità sessuale viene ripensata per la valutazione delle coppie dello stesso sesso».

Attualmente le coppie omosessuali ricevono una benedizione presso la cattedrale Santo Stefano di Vienna, ma il sacerdote dice che non è la benedizione che si aspetta ma bensì deve essere una benedizione dove la coppia si promette eterna fedeltà.

Secondo i vescovi tedeschi, l’omosessualità è una “forma normale” di identità sessuale.

Per chi si fosse dimenticato cosa dice il Catechismo della Chiesa Cattolica sull’omosessualità, basta consultarlo ai numeri: 2357, 2358 e 2359.

Leggi di più:  Il modernismo con Padre Piero Riggi