I bambini stanno affrontando una crisi di salute emotiva

L’organizzazione benefica cristiana Transforming Lives for Good (TLG) chiede al governo di rendere il benessere emotivo dei bambini una priorità nel recupero dal Covid-19.

Con il governo concentrato sui risultati scolastici dei bambini che sono stati fisicamente  in classe e un pò a casa con lezioni a distanza nell’ultimo anno, TLG chiede che dia un supporto emotivo agli studenti.

L’ente di beneficenza avverte di una crisi di salute emotiva “intensificante” che potrebbe portare a un aumento delle esclusioni se le emozioni dei bambini si sviluppano in un modo ritenuto “dirompente” in classe.

Ciò a sua volta aumenterebbe la pressione sui servizi sociali e porterebbe a un maggior numero di bambini che cadono attraverso il sistema educativo, con conseguenze potenzialmente catastrofiche per tutta la vita, avverte l’organizzazione. 

La chiamata arriva tramite un documento informativo dell’ente  di beneficenza pubblicato prima della riapertura delle scuole di tutta l’Inghilterra l’8 marzo.

Il documento raccomanda un approccio reattivo al trauma che consideri il “comportamento cattivo o dirompente” come un meccanismo di coping e un grido di aiuto.

Segnala anche l’enorme discrepanza tra i 700 milioni di sterline impegnati per aiutare i bambini a recuperare il ritardo accademico, rispetto ai soli 8 milioni di sterline per il “Fondo per il ritorno all’istruzione”.

Il rapporto chiede più aiuto e risorse per le scuole in modo che possano dare la priorità all’intervento precoce e fornire supporto per il benessere dei bambini. 

Le raccomandazioni includono una formazione in grado di rispondere al trauma come parte della formazione regolare degli insegnanti e un supporto aggiuntivo per le scuole da parte di specialisti in traumatologia impiegati dalle autorità locali.

Rae Morfin, Responsabile della pratica terapeutica presso TLG, ha dichiarato: “Abbiamo visto l’impatto che il trauma relazionale può avere sui bambini, che spesso può contribuire alla loro lotta per stabilirsi in un ambiente scolastico tradizionale.”

“Qui a TLG ci impegniamo a fornire approcci relazionali reattivi al trauma nelle nostre scuole e coaching di intervento precoce, che si è dimostrato efficace con i bambini più vulnerabili.”

“Sarebbe bello vedere questi approcci replicati all’interno delle scuole tradizionali per evitare che i bambini vengano intrappolati in un ciclo di incomprensioni ed esclusioni per ragioni che esulano dalle loro capacità emotive e di sviluppo”.

Tim Morfin, CEO di TLG, ha dichiarato: “È necessario intraprendere un’azione urgente per mitigare l’impatto sul benessere emotivo del Covid-19, prima che abbia un impatto sulla nostra società per generazioni.”

“Questo sembra un compito enorme, ma che può essere raggiunto se individui e organizzazioni – dal governo al NHS alle scuole al settore del volontariato – lavorano insieme per dare priorità alla salute emotiva e al benessere dei bambini”.

 

Leggi di più:  Palermo, vietato pregare a scuola. Rimosse la foto del Papa e la statua della Madonna