Mamma Celeste guariscimi! E fu così che due bambini guarirono a Medjugorje

Mamma Celeste guariscimi! E fu così che due bambini guarirono a Medjugorje

A Medjugorje la piccola Letizia continua a stupirvi con le sue richieste …

Arriviamo nella terra della Gospa il 16 agosto 2013. Qui ci viene assegnata una guida italiana, Andrea Tomei. La sera viene illustrato il programma per il giorno seguente: la salita alla collina delle apparizioni, alle prime luci dell’alba, a causa del caldo torrido dei Balcani. Per la stanchezza di Letizia, programmiamo con Andrea di portare la bambina sulla collina il lunedì, per darle modo di riposare, ma la Madonna aveva altri programmi per noi! Intorno alle quattro e trenta del mattino, Letizia, che ovviamente non conosceva il programma del giorno, si sveglia e inizia a urlare di muoverci, perché lei “deve salire alle colline rosse!”

Durante la salita mi accorgo che la terra della collina è di colore rosso, la guida ci spiega che il Podbrodo è una collina fatta interamente di terra rossa.

Qual è la preghiera che Letizia ha fatto alla Madonna sul monte Podbrodo?

“Madonnina, ti prego, guariscimi, ho paura della tosse! Madonnina, vedi quanto soffro, perché non mi regali una sorellina?” Poi, riprendendo il cammino, mi dice: “Era bellissima con quel vestito bianco e celeste!”

Quella notte nella camera dell’albergo succede qualcosa. Cosa vi ha raccontato la piccola?

Al mattino, appena svegliata, mi chiama e mi racconta: “E’ venuta la Madonna questa notte nella stanza!” E io: “Cosa ti ha detto?” “Mi ha detto: Letizia, sei guarita!”

Al rientro in Italia, siete stati protagonisti di due straordinarie scoperte. Quali?

La Madonna spazza via l’intervento disposto prima della partenza per Medjugorje, inoltre dopo il nostro rientro in Italia il laringospasmo non si presentò mai più.

Leggi di più:  Arturo Mariani: “Nato così – storia di un calciatore senza una gamba”

Io scopro di essere rimasta incinta a Medjugorje e il 2 maggio 2014 nasce una bella femminuccia, che chiamiamo Maria, in onore della Madonna.

Il due di ogni mese la Madonna affida alla veggente Miriana Soldo il messaggio per la parrocchia e per il mondo intero e maggio è il mese mariano per eccellenza.

Da questo punto in poi, la storia di Letizia s’interseca con quella del fratellino Raffaele.

Raffaele cominciò ad avere dei gravissimi problemi che gli impedivano di evacuare le feci. Questo cosa gli causava?

Nell’estate del 2014 mi accorgo che Raffaele inizia ad avere seri problemi nell’andare di corpo.

All’inizio pensiamo a una banale stitichezza, che ovviamente iniziamo a curare.

Col passare del tempo, però, la situazione peggiora sempre di più, tanto che il bambino è tormentato dai dolori addominali e dal dolore atroce che gli procura la fuoriuscita delle feci dal canale anale, dal momento che espelleva dei fecalomi, ossia un ammasso di feci indurite, alquanto voluminose.