Ragazza in gravidanza si fa un tatuaggio, perde il bambino e resta paralizzata

Più volte abbiamo trattato la questione dei tatuaggi, attraverso esperti, medici ma anche esorcisti. Diciamo che da questi approfondimenti è sempre emerso oltre che un pericolo fisico, igienico anche un pericolo spirituale per una serie di motivazioni che potete cercare nelle varie conferenze tenute da grandi esperti come Don Aldo Buonaiuto (esorcista specializzato in sette sataniche)  che più volte ha trattato la questione punto per punto. Per un maggiore approfondimento vi consigliamo la lettura di questo articolo.

In questa storia, la questione del tatuaggio è focalizzata ad un pericolo fisico che purtroppo una giovane ragazza in gravidanza di nome Luisa è andata incontro.

Luisa è in gravidanza, ha soli 16 anni e come tutte le ragazze della sua età decide di farsi un tatuaggio sul costato, sotto il seno destro, la cosa da puntualizzare è che è “incinta”.

Qui inizia l’incubo. Luisa becca un bel batterio che ha colpito il suo midollo spinale ha dovuto sottoporsi a un’operazione per drenare il liquido infetto e togliersi l’appendice: tutto ciò le ha provocato un aborto spontaneo. «Le medicine a quel punto erano troppe e il feto non lo ha sopportato» A raccontare la storia è proprio la protagonista, in un video su facebook.

Adesso Luisa è caduta in depressione, e credo sia più che normale.

Mi permetto di dire che l’essere incinta,  comporta già, avere una responsabilità di una vita che cresce dentro di te e certi “sfizi” andrebbero evitati anche per altri motivi che potrete approfondire come abbiamo specificato all’inizio.

Preghiamo per Luisa affonchè questa triste vicenda non l’abbatta.

Leggi di più:  In Mississippi, una legge vieterebbe l'aborto dopo il primo battito fetale

Rita Sberna