San Giovanni XXIII: La bontà si è vestita di bianco

Introduzione

 

Papa Giovanni !

 

Ancora oggi questo nome evoca ricordi dolcissimi per la salute del mondo, e il Suo meraviglioso modo di fare, è tutt’ora impresso nei nostri cuori.

Papa Giovanni !

Bastano solo queste due parole per far commuovere ancora oggi  i popoli di tutto il mondo, che in questo Papa videro una straordinaria somiglianza umana e spirituale con Gesù Cristo.

Eccolo qua ! Molti dissero, il degno Successore dell’umile Apostolo Pietro, e sarebbe bastato solo questo per tranquillizzare il mondo intero su un futuro di pace che tardava ad arrivare, eppure Gesù quando decide una cosa la fa, e no chiede conto a nessuno.

Con Lui bontà si svelò al mondo, fu un degno successore dell’Apostolo Pietro, un uomo che pur essendo molto buono, riusciva al tempo stesso ad essere obbiettivo sulle importanti tematiche che affliggevano in mondo di quel tempo.

Con San Giovanni XXIII, la santità si è vestita di bianco, e la bontà del Suo grandissimo cuore, fu il tratto distintivo non solo del Suo Pontificato ma anche della Sua stessa vita, sia da semplice fedele, che da sacerdote.

Con San Giovanni XXIII il mondo capì che la santità degli uomini avrebbe davvero potuto cambiare gli equilibri non solo spirituali, ma anche quelli politici che governavano il mondo.

Fu una grande gioia per gli uomini credenti e per quelli atei, sapere che Gesù aveva scelto un uomo come Roncalli a guidare la Sua santa chiesa.

I credenti era felici perché sapevano che di Lui si sarebbero potuti fidare, gli atei erano felici, perché un uomo con Lui si sarebbero potuto aprire un dialogo di pace.

Leggi di più:  DIVES IN MISERICORDIA- L'enciclica di Giovanni Paolo II

Cosa che poi puntualmente avvenne con l’apertura del Concilio Vaticano II.