Testi :“La mia devozione a San Pio, grazie alla Onlus “Una voce per Padre Pio”

Testi :“La mia devozione a San Pio, grazie alla Onlus “Una voce per Padre Pio”

Abbiamo intervistato l’#attore Francesco Testi diventato #famoso partecipando al Grande Fratello 7, oggi un attore di talento, infatti lo abbiamo visto in molte fiction come “Il peccato e la Vergogna; L’Onore e il Rispetto; Furore; Sangue Caldo” ecc ..

Si è innamorato sul set della splendida Reda ma la vita in passato non gli ha risparmiato sofferenze ed è per questo che ha deciso di prendere parte a progetti solidali attraverso la Onlus “Una voce per Padre Pio”che gli permettono di aiutare chi ha più bisogno.

Più volte hai dichiarato di avere ritrovato la fede. In che modo?

In realtà non ho mai perso la fede però si è accentuato l’amore verso la fede, in particolar modo verso San Pio, da quando ho iniziato a collaborare con la Onlus Una voce per Padre Pio.

Era il 2014 quando per la prima volta ho partecipato alla trasmissione “Una voce per Padre Pio” su Rai uno, in occasione della raccolta fonti per l’associazione e sono stato a Pietrelcina. Da quel momento ho cominciato a collaborare con Enzo Palumbo e Gianluca Guida, i soci responsabili della Onlus.  Con loro sono stato più volte a Pietrelcina ed in Africa per alcuni progetti in Costa D’Avorio’.

Ho collaborato con loro alla realizzazione di “Pietrelcina come Betlemme” che è una docu-fiction che è andata in onda 3 anni consecutivi su Rai uno, scritta e diretta da me. Non mancheranno sicuramente altre collaborazioni future.

All’età di 16 anni e non solo, hai sofferto di depressione. Come sei riuscito ad uscirne?

Leggi di più:  Preghiera a San Pio di Mons. Angelo Comastri

Al tempo, ho avuto la fortuna di avere una madre particolarmente intelligente e sensibile che mi ha fatto seguire da uno psicologo, cosa che per un adolescente è difficile da accettare perché il fatto di andare da uno psicologo ti fa sentire in difetto e sbagliato, per curare qualcosa che hai nel cervello anche se poi ti rendi conto che è qualcosa che va molto più aldilà della testa. Questo mi è servito!

E’ anche vero che la depressione è una brutta bestia che ritorna, sono comunque sempre a rischio di ricadere ed ho imparato a gestirla in maniera differente. Sono cresciuto, ho il cuore e la testa più fermi ed ho la grande fortuna di avere una compagna che condivide con me la vita quotidiana ma c’è soprattutto la fede che mi aiuta in questo.