Tornata in Vaticano, la lettera rubata di Cristoforo Colombo

La lettera originale di Cristoforo Colombo

 

Alla biblioteca vaticana, verrà restituita l’originale della lettera di Cristoforo Colombo, risalente al 1493, in cui Cristoforo, annunciava la scoperta del Nuovo Mondo. Tale lettera fu rubata e sostituita con un falso.

Nella lettera, Colombo faceva un resoconto delle sue esperienze esplorative, ed era indirizzata al re Ferdinando e alla Regina Isabella di Spagna, i quali, avevano finanziato la spedizione.

Ecco ciò che la lettera contiene:“Ho scoperto molte isole abitate da numerose persone; Tutte queste isole sono molto belle e di forme abbastanza diverse; facile da attraversare e piene della più grande varietà di alberi che raggiungono le stelle “ – scriveva Colombo.

La lettera fu tradotta in latino e le copie furono distribuite in tutta Europa, inclusa una copia in Vaticano nel 1921. Ma in seguito emerse che la copia del Vaticano era falsa e l’originale era stata rubata.

Robert Parsons di Atlanta ha acquistato la lettera da un raro commerciante di libri nel 2004, ignaro di essere stata prelevata dal Vaticano.

La  vedova, Mary Parsons, ha accettato di rinunciare ai suoi diritti e di restituire la lettera al Vaticano. È stata presentata all’arcivescovo Jean-Louis Brugues e al prefetto della biblioteca, mons. Cesare Pasini.

Rita Sberna

Leggi di più:  Vaticano: nuove linee guida vietano la vendita di reliquie per i futuri santi