Spesso sentiamo dire che la Chiesa è la casa di Dio, quindi ciò significa che dobbiamo aver rispetto di questo luogo, un po’ come quando si va a trovare qualcuno di importante, facciamo di tutto per vestirci eleganti. Ma l’eleganza a volte viene scambiata per abiti anche provocatori che attirano occhi indiscreti. Ma in chiesa questo non è ammesso!

Qualche settimana fa è successo un episodio che ha visto come protagonista Don Alberto Zanier, prete di Udine che ha accostato le gambe delle ragazze in minigonna a messa ai prosciutti. La sua è stata una bellissima catechesi sulla cura del corpo e la custodia degli occhi. Infatti è stato messo alla gogna perché ha toccato il punto dolente di madri e padri deresponsabilizzati e narcisisti che non educano più, confondendo la libertà con la licenza.

Don Alberto ha fatto una battuta scherzosa che non è stata apprezzata, dato che la valle in provincia di Udine non è distante da quel San Daniele che contende con Parma la palma di prosciuttificio d’Italia.

Ne parliamo con Padre Carlos Werner, Presidente della sezione italiana degli Araldi del Vangelo.

Leggi di più:  La vita di San Giustino de Jacobis