San Giovanni Paolo II, la famiglia è il bene più prezioso

San Giovanni Paolo II, la famiglia è il bene più prezioso

La famiglia è la vera salvezza del mondo, e non si può pensare al futuro delle nuove generazioni senza mettere al primo posto la famiglia come Dio l’ha creata.

In un tempo come il nostro dove tutto viene messo in discussione, la famiglia è, e rimane la sola roccia di salvezza alla quale tutti ci dobbiamo aggrappare, perché è da quell’immenso amore che tutti ci dobbiamo plasmare e trasformare in persone migliori.

Dio l’ha voluta santa, e quando l’Altissimo vuole qualcosa di buono per noi uomini, a noi non resta che impegnarci nel formare ciò che Dio ha creato, ossia la santa famiglia

Tutto prende vita dalla famiglia, un bellissimo nucleo familiare composto da padre madre e figli, ed è a partire da questo scenario familiare che si delineano i tratti di una società futura fondata sulla parola di Dio e sulla nostra volontà di rendere questo mondo un posto migliore.

La famiglia per San Giovanni Paolo II era come un’azienda, che per renderla effettiva ed efficiente servivano tutti i carismi di Dio.

Pazienza, perdono, amore, amicizia, benevolenza e sopportazione, ma prima di tutto la preghiera e la santa messa quotidiana, perché senza queste due componenti fondamentali, anche la famiglia più bella e più solida del mondo, sarebbe destinata a fallire miseramente.

E’ vero senza il Rosario quotidiano e la santa messa, le famiglie si allontanerebbero da Dio, e questa lontananza è una cosa controproducente, perché mettere esporrebbe la famiglia mondiale a quei venti contrari di mondanità e di vanità che sono propri del mondo.

Leggi di più:  Benedetto XVI: Dio è amore