Il cantante Povia, nelle sue canzoni non smette mai di stupire i suoi fans. Anche perchè Povia, non si accontenta di poco, attraverso la musica e la sua dote da cantautore, ne approfitta per mandare messaggi su temi molto delicati come l’omosessualità, l’eutanasia ma questa volta tocca all’immigrazione; nasce così “Immigrazia”.

Il popolo del web però, non l’ha presa proprio bene perchè una volta ascoltato il testo della canzone … non ha esitato a dire che la canzone del cantautore, sia razzista.

Ecco le parole del testo che recitano così: “Immigrazia è una follia voluta da chi vuole che tu vada. Nel frattempo l’immigrato mentre tu stai sulla sedia piano piano lui si insedia. Nel frattempo l’immigrato con l’aiuto del governo si prende il nostro posto e si prende pure il padreterno. Gli immigrati di domani saranno i nuovi italiani. Ma se dici queste cose sei soltanto un incivile”.

E poi ancora: “Se non vuoi fare quel lavoro, lo fanno loro lo fanno loro. E mentre fissi il lampadario ti fregano il salario”. Inutile dire che la canzone ha suscitato apprezzamenti ma anche diverse polemiche e accuse di xenofobia e razzismo.

Ovviamente ha ottenuto un grande plauso da Matteo Salvini il leader della Lega Nord.

Rita Sberna

 

Leggi di più:  “Fratelli tutti”: un’enciclica poco teologica che però vola alto